Chi Siamo

              

PERCHÈ È NATA U.P.BS. - UNIONE PESCATORI BRESCIANI

U.P.BS. È NATA per CONSORZIARE tutte le ASSOCIAZIONI QUALIFICATE E NON, con lo scopo di associare e DARE VOCE A TUTTI I PESCATORI dilettanti, ricreativi e sportivi che vogliono contribuire alla tutela ed all'incremento del patrimonio ittico della provincia di Brescia e dare a loro la possibilità di poter pescare in acque gestite direttamente dai pescatori stessi.

 

LO SCOPO PRIMARIO DI - U.P.BS. 

AMBIRE ALL'OTTENIMENTO DELLA CONCESSIONE E GESTIONE DELLE ACQUE. Impegno di U.P.BS. sarà quello di poter portare a compimento tutti gli atti necessari per richiedere alla Regione Lombardia LA CONCESSIONE E LA RELATIVA POSSIBILITA’ DI CANDIDARSI QUALE GESTORE DELLE ACQUE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA AI FINI DELLA SALVAGUARDIA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ITTICO E DELLA PESCA.

 

BACINI DI PESCA

Per poter meglio ascoltare e rendere operative le necessità territoriali specifiche, legate alla salvaguardia della fauna ittica e tutte le esigenze legate alla pesca, l’U.P.BS. prevederà la suddivisione del territorio provinciale in bacini di pesca così stabiliti:

  • BACINO VALLECAMONICA • BACINO VALTROMPIA • BACINO VALLE SABBIA • BACINO PIANURA • BACINO LAGO DI GARDA • BACINO LAGO D’ISEO • BACINO LAGO D’IDRO.

 

PESCATORI LOCALI: I VERI PROTAGONISTI

U.P.BS. ritiene essenziale e indispensabile FAR PARTECIPI ALLA PROGETTAZIONE E GESTIONE I PESCATORI LOCALI DI OGNI BACINO DI PESCA per questo ogni bacino avrà il proprio gruppo di lavoro e una propria rappresentanza inserita direttamente nel consiglio direttivo gestionale generale di U.P.BS.

 

PROGETTO E TESSERAMENTO

Progetto dell’U.P.BS.  sarà quello di dar modo a tutti i pescatori, di poter accedere a tutte le acque della provincia di Brescia e di poter pescare con un unico documento di pesca spostandosi liberamente nei diversi bacini territoriali.

 

INCREMENTO E MAGGIORE QUALITA' DEI PESCI IMMESSI NELLE ACQUE IN GESTIONE

Obbiettivo di U.P.BS. sarà quello di poter incrementare il numero e la qualità dei pesci immessi nelle acque in gestione, coordinando gli incubatoi di valle (già oggi soci istituzionali e fondatori di U.P.BS.) per aumentare le potenzialità produttive degli attuali o nuovi incubatoi, così da rendere l'associazione autonoma per le forniture dei pesci stessi.

GARE E RADUNI

Gare, raduni o altre manifestazioni saranno possibili in specifici tratti, definiti in accordo al piano ittico regionale, le associazioni che vorranno usufruirne dovranno semplicemente effettuare richiesta al gestore.

 

VIGILANZA

Per garantire continuità al progetto si provvederà ad istituire un proprio corpo di vigilanza con guardie distribuite nei vari bacini, controlli che potranno garantire una sorveglianza capillare e continuativa.